Gli archivi della storia della chiesa

La storia della chiesa della SS. Trinità non è attualmente molto documentata; a parte le pubblicazioni della parrocchia e gli ottimi articoli di Sergio Gobbi, un appassionato della storia del quartiere, ed alla monografia sul quartiere di Tullo Montanari, non esistono documenti dedicati alla chiesa nè tantomeno alla torre.

La ricostruzione delle tappe nella vita del complesso della SS. Trinità è poi ulteriormente complicata dalla vicenda del rogo distruttore del 1616: non solo la chiesa è andata distrutta ma anche l’intero archivio.

Allo scopo di raccogliere più informazioni possibili, siamo andate alla ricerca di eventuale documentazione conservata presso:

  1. Archivio di Stato di Milano
  2. Biblioteca Trivulziana
  3. Civiche raccolte Bertarelli
  4. Biblioteca Ambrosiana
  5. Cittadella degli archivi del comune di Milano
  6. Civico archivio fotografico

 

Il fiume che passava davanti alla chiesa

Quando prete Liprando decise di far costruire la chiesa della SS Trinità, scelse la parte di terreno che affacciava sul Nirone (o Rigosella).
Al borgo degli Ortolani non era difficile imbattersi in torrenti, rogge, fontanili; si trattava infatti di una zona molto fittamente irrorata da una rete idrica che già dal I secolo d.C. i romani avevano sistemato grazie alle ampie conoscenze in materia.
Nel borgo trovano quindi adeguata collocazione cascine, mulini, campi, orti, frutteti e vigne; in particolare sono 4 le maggiori arterie idriche:
1. Il torrente Nirone, che originava da Como, veniva deviato dal suo letto naturale e convogliato verso Porta Comasina, dove entrava nel fossato urbico all’altezza di via Sacchi. Scendeva dalla Gagnola.
2. La roggia della Peschiera riceveva le acque dalla roggia Gesiolo (proveniente dal Portello).
3. La roggia Marianella proveniva dall’area dell’attuale Villa Simonetta, scendeva per via Lomazzo e percorreva l’ultimo tratto di via Sarpi per scorrere verso sud.
4. Il fontanile di S. Rocco proveniva da piazza Coriolano e fluiva lungo via Niccolini.

GreencityMilano: gli eventi a Torre Liprando

Lo spazio di Torre Liprando sarà aperto al pubblico PER LA PRIMA VOLTA  nelle giornate di GreencityMilano, il 22, 23 e 24 settembre.

Dalle 10:00 alle 19:00 sarà possibile accedere al giardino per vedere da vicino la torre campanaria risalente ai tempi della prima crociata (1100) ed assistere agli incontri organizzati sul tema della cura e del recupero di aree verdi e dell’utilizzo delle piante come risorsa per decorare e per curarsi.

Per gestire al meglio gli incontri, è necessaria la prenotazione; clicca sull’evento e segui il link per la registrazione. Ogni incontro durerà circa un’ora.

NB: poichè lo spazio non è coperto, in caso di pioggia saremo costretti ad annullare i singoli eventi; sarà comunque possibile accedere al giardino.

venerdì 22  h.18:30

sabato 23    h.16:30

domenica 24  h.16:30

   
La tastiera ti annoia? Il badile potrebbe essere la soluzione giusta per te e per i boschi recuperati! I segreti della natura per tingere i tessuti. Spiegati da un’esperta di un’arte antica e recuperata…  I rimedi naturali per prepararsi al freddo. Raccontati in favola a bambini e bambine. Presentati a genitori e non.
 Leggi il programma e iscriviti  Leggi il programma e iscriviti  Leggi il programma e iscriviti